top of page

Gino Strada, il suo testamento spirituale? Un mondo più umano, più giusto, più solidale

Aggiornamento: 4 nov 2021



Il fondatore di Emergency Gino Strada è morto il 13 agosto 2021, dal 21 al 23 sarà allestita la camera ardente nella sede di Emergency, in via Santa Croce a Milano.




Proponiamo un sunto di un suo testo del 16 febbraio 2003.

Il testo integrale è proposto al seguente indirizzo www.micromega.net/morto-gino-strada/


Mai come oggi il mondo è stato percorso da una voglia di cambiamento così forte, mai si erano visti tanti milioni di persone mobilitarsi per la pace. Chiedono pace. E hanno voglia di giustizia.

Hanno voglia di un mondo più umano, più giusto, più solidale, un mondo di donne e uomini «liberi ed uguali in dignità e diritti».

E credono che la vita umana, di ciascuno di noi, sia un valore, un fine, e che non possa mai essere ridotta a un mezzo, assoggettabile o addirittura spendibile, sull’altare della finanza o del mercato, o della politica. E’ l’etica –ritengono –che deve guidare la politica non viceversa.


Doveroso è raccogliere il suo testimone e portarlo avanti con coraggio e determinazione, chiedendo pace ai nostri governanti.

Il cambiamento è adesso possibile, più che in tempi passati.

7 visualizzazioni0 commenti
bottom of page